Mindesk vince .itCup Registro 2015

Sarà l’assonanza di quel “mind” del nome con la startup school di San Francisco, sarà il fatto che Vittorio Bava e Gabriele Sorrento hanno veramente avuto un’idea geniale, sarà perché si tratta di un prodotto davvero in grado di rivoluzionare un settore sempre più importante come quello del disegno tridimensionale.

Fatto sta che Mindesk, un sistema composto da una penna, un visore e un software che permette di realizzare la propria idea in 3D e realtà virtuale, si è aggiudicata l’edizione 2015 di .itCup, la startup competition organizzata dal Registro .it.

Scopri tutti i progetti di itCup Registro!

Mindesk è un dispositivo che porta i software CAD nella realtà virtuale, attraverso AIRmarker, un dispositivo di input 3D, e una piattaforma cloud per la collaborazione in tempo reale. “Uno dei principali limiti dell’attuale software CAD – spiega Vittorio Bava – è il fatto che il computer possa visualizzare solo disegni in 2D o proiezioni di oggetti in 3D. Il nostro prodotto rivoluziona il mondo del disegno tridimensionale: con un pennino e un visore, come Oculus Rift o Microsoft Hololens, ingegneri, architetti e tutti i professionisti che lavorano con la grafica 3D potranno finalmente dare forma ai loro progetti con un notevole risparmio di tempo”. In pratica si tracciano linee immaginarie nell’aria che, grazie al visore, diventano disegni in 3D decifrati da CAD e condivisi in tempo reale su cloud.

I ragazzi di Mindesk voleranno quindi a San Francisco per frequentare la prestigiosa e blasonata startup school di Mind The Bridge, sfruttando così il premio offerto dalla Fondazione Denoth intitolata al fondatore dellIstituto di Informatica e Telematica del Cnr.

Guarda l’intervista a Nana Bianca, l’acceleratore di start up di Firenze iscritto alla campagna!

A proclamare il vincitore della .itCup de Registro .it, durante Internet Festival a Pisa, sono stati Mauro Del Rio (Presidente di Buongiorno Spa), Marco Gualtieri (fondatore di TicketOne e CEO di Seeds&Chips) e Cesare Sironi (Stark Ventures), durante la finale moderata dalla giornalista Martina Pennisi (Corriere della Sera, Wired, Startupitalia).

Il premio di 4.000 €, offerto da B-ventures, acceleratore di startup tecnologiche, è andato a eVeryride di Lorenzo Polentes, l’aggregatore di tutti i servizi di ride sharing (car, bike e scooter) di Milano, Roma, Firenze e Torino, tramite il quale è possibile vedere, comparare e prenotare tutti i servizi da un’unica app.

La startup più votata dal pubblico è stata invece Ganiza del catanese Francesco Marino, una app che aiuta i gruppi di giovani a decidere come impiegare insieme il tempo libero, mostrando tutti gli eventi nei dintorni per condividerli con gli amici e decidere cosa fare tramite votazione. Si è aggiudicata una consulenza di comunicazione offerta da iDna, digital agency del Polo tecnologico di Navacchio.

Le altre due startup che hanno raggiunto la finale sono TapFood, una piattaforma dedicata alle imprese del food&beverage che garantisce agli utenti un’esperienza d’acquisto diversa dalle altre, e Timeneye, prodotto di time tracking che consente di ottimizzare il proprio impegno lavorativo monitorando in tempo reale lo sforzo dedicato a diversi progetti.

Leggi anche come si sviluppa il nostro progetto Ludoteca.it! 

Lascia il tuo commento

Hai dubbi sui domini? Chiedi all'esperto

Scopri tutte le
nostre guide gratuite
Scarica i kit