Quali dati inserire obbligatoriamente in un sito aziendale?

Il dominio è il biglietto da visita nel web

Il vostro dominio .it è la vostra casa e il vostro biglietto da visita nel web, soprattutto se non è un sito di svago ma riguarda la vostra azienda. Diventa così importantissimo curare con attenzione la parte che riguarda le informazioni della vostra attività, dalla ragione sociale alla partita IVA.

Scopri tutti i Registrar che supportano la nostra campagna

Per quanto riguarda i dati da pubblicare per legge, dovrete ricordarvi di inserire:

– ragione sociale

sede legale

– Codice Fiscale

Partita IVA

– posta elettronica certificata (PEC)

Ufficio del Registro dove si è iscritti

numero Repertorio economico amministrativo (Rea)

capitale in bilancio (società di capitali)

– eventuale liquidazione in seguito a scioglimento, eventuale stato di società con unico socio (Spa e Srl unipersonali), società o ente alla cui attività di direzione e di coordinamento la società è soggetta (in base all’art. 2497-bis c.c.).

Scopri anche come migliorare il posizionamento del tuo sito

Se si tratta di un’attività di vendita attraverso e-commerce, dovranno essere accessibili gli estremi del venditore (domicilio o sede legale) e del prestatore (compresa posta elettronica), nonché il numero di iscrizione Rea o Registro Imprese, secondo l’art. 7 del D.Lgs. 70/2003.

Queste regole vanno rispettate non solo per non incorrere in sanzioni, che variano da 200 € fino a circa 2.000€, ma soprattutto per proteggere il vostro dominio. Nel caso in cui qualcuno volesse mettere in discussione la titolarità del vostro .it, infatti, se i dati sono corretti e coerenti,  non dovrete preoccuparvi, mentre in caso contrario potrebbero emergere problemi non da poco.

Testo a cura di Roberto Bussi – FBnet e Stefano Ghezzi – Seisnet

Lascia il tuo commento

Hai dubbi sui domini? Chiedi all'esperto

Scopri tutte le
nostre guide gratuite
Scarica i kit