Laura Faedda e Maria Montuschi

Perchè l'ho chiamata Finger Talks

Guarda il video
Indietro

La tecnologia può aiutare bambini affetti da disturbi dello spettro autistico o con ritardo cognitivo? Finger Talks risponde a questa domanda con due applicazioni web: Immaginario e Aritmeticando.

L’azienda, nata nel 2012, offre una risposta in chiave digital, alternativa ed efficace, alle necessità dell’infanzia con bisogni educativi speciali.

Le logopediste di Finger Talks hanno sviluppato due applicazioni specifiche per potenziare lo sviluppo e la crescita dei bambini e supportare genitori e insegnanti nel gestire i loro bisogni.

Immaginario utilizza la digitalizzazione per abilitare comunicazioni real-time dinamiche e flessibili migliorando la comprensione per bambini affetti da autismo e dislessia; Aritmeticando, pensato per alunni con disturbi specifici dell’apprendimento, è uno strumento compensativo per insegnare la matematica in modo vivace e interattivo.

Oggi Finger Talks è l’evoluzione delle vecchie tavole ricche di immagini raccolte in quaderni ingombranti e il sostituto di strumenti come i “comunicatori digitali”, spesso costosi, limitati a un uso terapeutico e meno avanzati di smartphone e tablet. Il mobile consente di creare le carte nel momento stesso dello scambio comunicativo ed è quindi uno strumento molto più motivante per il bambino, che ne apprezza l’importanza non solo per giocare ma anche per comunicare.

La vera rivoluzione è stata proprio questa: aver saputo sfruttare la grande distribuzione dei dispositivi mobili e le loro caratteristiche per rispondere a un’esigenza reale. Il nome scelto per portarla in rete racconta tutto questo: Finger Talks rimanda, infatti, alla funzione tattile del touch screen dei devices.

Noi abbiamo avuto il piacere di intervistare chi, come Finger Talks, crede in un miglioramento della vita grazie all’impiego della tecnologia.

Buona visione!

Hai dubbi sui domini? Chiedi all'esperto

Scopri tutte le
nostre guide gratuite
Scarica i kit